cos'è un impianto dentale?

cos'è un impianto dentale?
Per ripristinare un dente mancante in maniera definitiva, senza intervenire sui denti vicini con un ponte tradizionale o per stabilizzare una protesi removibile,  si ricorre sempre più frequentemente all’impianto.
Un impianto dentale è un dispositivo a forma di vite, conica o cilindrica, realizzato in titanio chirurgico. Ne esistono di svariate tipologie e dimensioni per consentire la scelta dell'impianto più adatto al singolo caso

In che cosa consiste l'intervento ?

In che cosa consiste l'intervento ?

Dopo aver praticato un'incisione sulla gengiva, tramite apposite frese si crea nell'osso l'alloggiamento dell'mpianto, che viene inserito tramite avvitamento fino ad ottenere una notevole stabilità.

Un impianto singolo, inserito in un osso di buona qualità, ha una percentuale di successo elevatissima:

99%, nell'osso mandibolare e 98% in quello mascellare superiore. Tali percentuali possono pero abbassarsi in caso di condizioni non ottimali o in presenza di fattori di rischio quali ad esempio il fumo.

La Sala chirurgica viene allestita con rigore e una maggiore attenzione se confrontata alle comuni terapie odontoiatriche. Tutti i dispositivi a contatto col paziente sono sterili, le apparecchiature non sterilizzabili vengono sottoposte a rigoroso trattamento con disinfettanti ad elevato potere battericida e isolate da barriere monouso. 

Cos'è l'osteointegrazione

Cos'è l'osteointegrazione
L'osteointegrazione è un processo biologico in grado di creare un'intima adesione chimica e meccanica fra il tessuto osseo e l'impianto. Affinche avvenga occorre attendere un periodo che varia da 3 a 6 mesi, a seconda dell’impianto, della tecnica utilizzata e della zona d’inserzione.
 

Fase protesica

Fase protesica
Trascorso il tempo necessario all'osteointegrazione è possibile procedere col il rilevamento dell'impronta necessaria per la realizzazione della corona protesica.
 
eInfine viene avvitato il pilastro, al quale sarà cementata la corona o il supporto protesico.